Il ritorno del fratello

di Florindo Cirignano

english version

Non molti anni fa, nelle nostre campagne, c'era una vedova che viveva con due figli ed una sorella. Colpita da una forte depressione, un giorno si tolse la vita, gettando nello sgomento tutti i suoi familiari. Non pass˛ molto tempo, che anche uno dei suoi ragazzi ritenne che la vita fosse un fardello troppo pesante da portare e  si ammazz˛ in maniera molto plateale. Il paese ne rimase sgomento, ma  pi¨ di tutti rimasero sconvolti il fratello del suicida e sua zia.

I due rimasero nella loro casa e continuarono a lavorare  i campi come sempre. Una notte, tuttavia, mentre stavano dormendo nelle loro stanze al piano superiore, udirono un rumore di passi. Pareva loro che qualcuno  salisse cautamente  le scale di legno e si fermasse innanzi alle porte chiuse delle loro stanze. La zia, spaventata, domand˛ se ci fosse qualcuno dall'altra parte, ma nessuna risposta venne dal corridoio.

 La sera dopo e poi l'altra ancora, il fatto  si ripetÚ   ed il ragazzo, sempre pi¨ impaurito, fu costretto a trasferire il proprio lettino nella stanza di sua  zia. Una notte, tuttavia,  i tonfi dei passi divennero  tanto violenti e cupi  da risuonare come colpi di maglio nella casa isolata.  La zia, vedendo suo nipote piangere e tremare dalla paura e capito chi poteva trovarsi dall'altra parte della porta,  prese coraggio e grid˛: “ Che buoi ný ? Nisciuno te l'ha fatto. L'hai voluto tu ! (Cosa vuoi ragazzo mio…nessuno te lo ha fatto. Tu lo hai voluto !)”. Il rumore cess˛ di colpo e ci furono alcuni secondi di  di perfetto silenzio; poi  si udirono rumori di   passi che lentamente ridiscendevano la scala.
L'indomani il ragazzo and˛ nella stalla per i lavori di routine e, con gran meraviglia, scoprý che questa era stata pulita e gli animali governati. Per mesi e mesi, ogni sera, zia e nipote udirono  passi cauti che salivano al piano notte e che ridiscendevano dopo aver indugiato per qualche secondo davanti alle porte delle stanza da letto ed ogni mattina ritrovarono la stalla pulita e gli animali in perfetto ordine.

Poi egli….trov˛ la sua pace e non torn˛ pi¨.