che Torre le Nocelle ringrazia

Giuseppe dello Iacono

 

Dello Iacono Giuseppe fu  "Primo Assistente" alla Vendita nella setta Carbonara di Montemiletto chiamata “Il Campo di Marte”. Partecipò alla rivolta di Monteforte. Seguì poi l'armata costituzionale a Napoli e all'avanzarsi degli Austriaci repressori, partì come Tenente legionario per gli Abruzzi. All'avvento della reazione oltre ad essere esonerato dal suo posto di lavoro ( Guardia Generale delle acque e foreste), fu colpito da mandato di arresto della Corte Criminale di Avellino. Cercò di fuggire, ma fu respinto dallo stato pontificio e preferì farsi arrestare piuttosto che lasciare l'Italia per l'esilio. Fu scarcerato il 22 gennaio del 1825 e sottoposto a liberà vigilata.